Contorni-11 - AA

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

MELANZANE GRATINATE AL COINTREAU
Ingredienti:
Melanzane lunghe nere (o leggermente tonde) 3 o 4 a seconda di quanti siete
Prezzemolo un ciuffo
Pane grattugiato circa 100 g
Olio extra vergine di oliva 8 cucchiai
Aglio 1
Peperoncino ½
Sale q.b.
Cointreau ½ bicchierino

Preparazione:
Lavate per bene le melanzane e togliete il picciolo, tagliatele perfettamente a metà e con un coltello fate dei tagli in diagonale sulla superficie della melanzana senza però tagliare la buccia. Per capirci dovranno comparire dei tagli a forma di rombo sopra.
Intanto preparate dentro una terrina il pane grattugiato mischiandolo con l’olio, il sale, i peperoncino tagliato a piccoli pezzetti, l’aglio tritato finemente ed infine il prezzemolo anch’esso tagliato molto fine aggiungendo il mezzo bicchierino di brandy. Amalgamate finché l’impasto non abbia una consistenza quasi cremosa (non troppo acquosa).
Prendete ora le melanzane e cercate con le mani di coprirle con l’impasto. La cottura avverrà in una teglia antiaderente con 2 cucchiai di olio, in forno a 180° per circa 35/40 minuti (dipende sempre da che tipo di forno avete, non mi stancherò mai di dirvelo).
Mentre cuoce si sprigionerà un inteso odore di aromi, a questo punto con un cucchiaio riponete ogni tanto l’olio del fondo di cottura sopra le melanzane, fate questa operazione fino a fine cottura. Vedrete che i tagli che prima vi ho fatto incidere sopra la melanzana si apriranno ed è proprio per questo che vi faccio mettere sopra l’olio in quanto questo penetrerà nelle incisioni insaporendo l’interno.
La cottura sarà pronta quando vedrete che spingendo la forchetta nella melanzana affonderà molto facilmente.
Ora l’impiattamento…………………..! Fate mente locale di quello che potete mettere come guarnizione. Io per esempio ho preso degli spaghetti e li ho abbrustoliti (si possono mangiare in quanto diventano friabili), dei cuori di spinaci freschi (che si possono mangiare crudi) e dei ribes. Ma a voi la scelta secondo la vostra creatività. Buon contorno a tutti. Ciao.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu