Dolci-7 - AA

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

PASTIERA NAPOLETANA
Ingredienti:
Pasta frolla
Uova 8 tuorli d’uovo
Farina 1 kg
Limone
Bustina vanillina 2
Burro 500 g
Sale 10 g
Acqua 1 dl

Ricotta vaccina 500 g
Zucchero 200 g
Frumento già precotto 200 g
Zucchero a velo 50 g
Arancia candita 100 g
Cedro candito 100 g
Burro 30 g
Uova 5
Latte 2 dl
Limone 1
Vanillina 2 bustine
Acqua di fiori d’arancio 1 boccetta da circa 85 ml
Sale un pizzico

Preparazione:
Mettete il frumento in una casseruola e fatelo cuocere con il latte, la scorza di limone grattugiata di ½ limone ed il burro per circa 10 minuti.
Prendete la ricotta e amalgamateci lo zucchero e grattugiate all’interno la metà del limone avanzato, un pizzico di sale e le 2 bustine di vanillina. Dovete lavorare bene la ricotta e molto a lungo fino a che il composto avrà l’aspetto di una crema senza grumi. Ora aggiungete la frutta candita che avrete fatto a cubetti (già li vendono preparati) e l’acqua di fior d’arancio, mescolate ancora.
Ora aggiungete solo i 4 tuorli delle uova, il frumento, continuate a lavorarla e solo all’ultimo inserite gli albumi di 3 uova montate a neve (mi raccomando, se rivoltate la terrina le uova non devono uscire fuori, questo vuol dire che avete fatto una buona montatura). Quando amalgamate fatelo sempre dal basso verso l’alto, non smontate gli albumi fatti a neve.
Ora prendete una tortiera e decidete o di imburrarla o di mettergli un foglio di carta da forno, poggiatevi all’interno la pasta frolla (ricordate, mai mettere nella pasta frolla il lievito) e fatene uno strato non più alto di 0,5 cm. La pasta deve arrivare al bordo massimo della tortiera. Versatevi all’interno il composto della ricotta mescolata con gli altri ingredienti, fate in modo che il composto arrivi quasi all’orlo della tortiera.
Con il resto della pasta frolla fate delle listarelle larghe circa 0,5 cm e disponetele sopra la tortiera a rombi, insomma deve formare tipo una grata (come da foto).
Prendete l’ultimo uovo e spennellate solo con il rosso la pasta frolla. Fate cuocere la pastiera per circa un’ora a fuoco moderato. Ogni tanto con uno spiedino di legno cercate di verificare la cottura ai bordi interni. Il colore deve essere mielato e non troppo bianco o marrone.
Fate raffreddare e servite con spolverato sopra dello zucchero a velo vanigliato.
Posso assicurarvi che alcuni Napoletani che l’hanno assaggiata sono rimasti a bocca aperta come se fosse stata fatta da loro.
Buon dolce a tutti.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu