Primi-17 - AA

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CANNELLONI RIPIENI DI FUNGHI PORCINI
Ingredienti:
Pasta sfoglia fresca per lasagne 500 g
Salsicce di prosciutto 5
Funghi porcini secchi 40 g
Formaggio Philadelphia 160 g
Parmigiano intero 50 g
Mozzarella di bufala 300 g
Asparagi 2 mazzi
Aglio 1 spicchio vestito
Olio extra vergine di oliva 8 cucchiai
Brandy 1 bicchiere o vino bianco 1 bicchiere e mezzo
Sale q.b.
Panna da cucina della centrale al gusto dei funghi porcini 2 bricchetti da 200 g ognuno

Preparazione:
Vi informo subito che vi usciranno fuori circa 22 cannelloni per questa ricetta.
Per prima cosa prendete i funghi e metteteli in un pentolino con dell’acqua e fateli bollire per circa 10 minuti, lasciate riposare.
Intanto, iniziamo a togliere dalla buccia le salsicce e ponetele in una padella antiaderente con uno spicchio d’aglio schiacciato ma vestito e l’olio extra vergine d’oliva. Fate cuocere le salsicce e cercate con una forchetta di schiacciarle e di farle diventare tipo macinato, quindi l’importante è che non ci siano dei pezzi interi. Aggiungete il formaggio Philadelphia e continuate a girare, versate ora il brandy o il vino bianco ed insieme i funghi fatti a pezzetti piccoli con parte dell’acqua della bollitura. Continuate a far cuocere, assaggiate e aggiungete il sale solo “all’occorrenza” in quanto già le salsicce sono di per sé abbastanza saporite.
Mentre continuate a cuocere il sugo bianco lessate gli asparagi interi in acqua e sale, cottura al dente!
Il sugo ormai è pronto; attenzione: il composto dovrà essere cremoso ma non troppo duro, nel caso aggiungete ancora l’acqua di cottura dei funghi. Spegnete e fate riposare. Ma aspettiamo che siano cotti gli asparagi perché parte del gambo tagliata molto finemente verrà incorporata insieme al resto.
Lo so che lo sapete …………..la pasta fatta in casa è ben diversa e meglio di quella già confezionata, ma al supermercato ve ne sono di diversi tipi e di ottima qualità (vedi Rana), l’importante è che non sia quella ultrasottile ma quella più spessa e ruvida.
Prendete una pentola dove cuoceremo la pasta, ogni foglio di pasta dovrà essere diviso con un coltello a metà perché i cannelloni diventerebbero troppo grossi.
Nella pentola mettete dell’acqua, del sale q.b. e un goccio d’olio per evitare che la pasta si attacchi tra foglio e foglio.
Fate bollire per circa 8 minuti e poi levate dal fuoco e aggiungete acqua fredda per fermare la cottura. I quadrati di pasta ora devono essere posti a scolare e poggiati in un canovaccio in modo che rimangano belli stesi.
Scolate gli asparagi e lasciateli freddare cercando di non romperli; la parte più tenera (circa 7 cm dalla punta) tagliatela, i gambi invece fateli a piccoli pezzi e versateli all’interno del sugo. Mi raccomando non deve essere usato tutto il gambo in quanto verso la fine rimane molto legnoso.
Ora viene la preparazione: prendete una teglia antiaderente, sul fondo mettete un cucchiaio di sugo bianco e spargetelo bene.
Sopra un tagliere prendete il quadrato di pasta sfoglia bello steso, versateci dentro un cucchiaio di sugo, una striscia di mozzarella di bufala, scaglie di parmigiano e due asparagi che fuoriescano ognuno da un lato del cannellone (come da foto), arrotolate e posizionate all’interno della teglia. Andate avanti finché non avrete finito tutti gli ingredienti.
Ci siamo!!! A questo punto, a vostra scelta, prendete mezzo bicchiere d’acqua rimasta della cottura degli asparagi o dei funghi e spargetela sopra i cannelloni, aggiungete per tutta la lunghezza e larghezza della teglia un filo d’olio e una grattata di parmigiano.
Ora il tocco di classe: prendete il bricchetto di panna ai funghi porcini e versatela in modo omogeneo sopra i cannelloni.
Mettete in forno per circa 20/25 minuti. Lo dico e lo ripeto: il tempo varia da che ti tipo di forno avete (a gas o ventilato elettrico) quindi regolatevi voi.
Servite a tavola ben caldi in un piatto da portata con guarnizioni a vostra scelta (io ho usato i gambi non mangiabili degli asparagi) ……………..a voi la vostra grande fantasia!
Buon pranzo, ciao.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu