Primi-31 - AA

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

SPAGHETTI ALL'ASTICE
Ingredienti:
Spaghetti 500 g
Astice 1 da circa 800 g
Mazzancolle 10 grandi
Pomodori rossi 600 g
Pomodori a cubetti in barattolo 1 confezione da 400 g
Prezzemolo 1 ciuffo
Aglio 1 spicchio
Peperoncino 1
Olio extra vergine di oliva 10 cucchiai

Preparazione:
La parte più brutta della ricetta è mettere a cuocere l’astice vivo. Sarà un controsenso dirlo ma mi spiace farlo e sono sincero. Comunque facciamoci forza e dopo aver comprato l’astice dal solito nostro pescivendolo, sciacquatela e mettetela da parte. Intanto fate bollire in una pentola dell’acqua con del timo, cipolla, carota, sedano, sale. Quando bolle buttateci dentro l’astice per un massimo di 20 minuti, troppo potrebbe farla diventare dura e stoppacciosa. Lasciate qualche minuto e poi scolatela e mettetela da parte.
Intanto prendete i pomodori fateli a pezzi in modo irregolare, aggiungete la confezione del barattolo di pomodori, l’aglio fatto a pezzi, il ciuffo di prezzemolo, il peperoncino, l’olio extra vergine di oliva, sale q.b. Fate cuocere finché…….e ripeto….finché solo quando il pomodoro diventa molto denso. Già l’ho detto in’altra ricetta ma lo ripeto, se noi mettiamo anche le mazzancolle tutto a crudo e fin all’inizio rischiamo di far cuocere troppo il pesce e far rimanere il sugo troppo brodoso, ok?
Allora appena il sugo è pronto buttateci dentro le mazzancolle, tempo 20 minuti affinché si insaporisca il sugo del pesce e spegniamo il tutto, lasciate riposare con il coperchio.
Voi direte ma cosa c’entrano le mazzancolle con l’astice? La risposta sarà molto breve e concisa, l’astice non da molto sapore alla pasta e quindi bisogna aiutarla a dare sapore al piatto. Che poi la polpa dell’astice sia ottima non si discute.
A questo punto mettete a bollire l’acqua per cuocere la pasta, fatela al dente, io ho scelto gli spaghettini ma voi potete anche scegliere le bavette o spaghetti.
Scolateli e buttateli direttamente nella padella antiaderente del sugo, fate mantecare per qualche minuto e poi versate in un piatto lungo da portata. Con l’apposito utensile dividere a metà perfetta l’astice e posizionare sopra gli spaghetti. Servite molto caldi.
Io come avrete potuto vedere dalle foto ho preferito metterla intera ma solo per scenografia, di solito si posiziona sopra la pasta già divisa a metà. E ricordate che con gli appositi utensili potrete trovare dentro parti delle chele della polpa gustosissima.
Beh, non mi rimane che augurarvi un buon pranzo, ciao e alla prossima.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu