Specialità-SalmoneInCrostaDiPatate - AA

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

SALMONE IN CROSTA DI PATATE
Ingredienti:
Salmone 500 g
Patate rosse 300 g
Prezzemolo q.b.
Pane grattugiato 100 g
Aglio 1 spicchio
Olio extravergine di oliva 7 cucchiai
Vino bianco 1 dito

Preparazione:
Prendete del salmone fresco fatevelo spellare e privare della lisca e se possibile scegliete la parte della coda. Ricordate che più è alto il salmone più sarà tenero a fine cottura, in quanto troppo fine potrebbe seccarsi.
In un piatto preparate un composto fatto di olio extravergine d’oliva, pane grattugiato, vino bianco, aglio sale q.b. e prezzemolo tagliato a piccoli pezzi. Il composto dovrà essere ben bagnato di olio ed avere una consistenza granulare.
Prendete il salmone e spalmatelo (anche all’interno) con il composto e lasciate marinare per circa mezz’ora.
Intanto pelate le patate e fatele a fette non spesse ed insaporitele con un po’ di olio, sale e aglio.
A questo punto prendete una teglia da forno non troppo grande, deve essere quasi della grandezza del pezzo di salmone. Poggiatevi all’interno della carta forno della misura della teglia finché non arrivi anche ai bordi. Mettete uno strato di patate sul fondo ed adagiatevi il bel pezzo di salmone sopra di esso; ora copritelo totalmente (ma non le buttate a casaccio) poggiandole na di fianco all’altra, alla fine il salmone non dovrà quasi più vedersi.
Mettete in forno per 40 minuti circa a fuoco moderato (vi ricordo che la cottura varia a seconda del forno che usate), ogni tanto tirate fuori la teglia del forno e con un cucchiaio prendete l’olio sul fondo aromatizzato e spargetelo sopra le patate, fatelo di continuo.
Per sapere se il salmone è cotto verificate la cottura delle patate che corrisponde esattamente alla cottura dello stesso salmone. Casomai con una forchetta rompete verso il basso da un lato e verificate.
Esibite il vostro capolavoro su un piatto da portata cercando di mettere le patate come erano prima in cottura.
Accompagnate con un buon vino bianco, consiglio “Capsula viola” di Santa Cristina.
Buon appetito.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu